MENÙ

Sandra Barone Atelier

Atelier e servizi

Sandra Barone Atelier nasce a Palermo, nel marzo 2009, fondato dall'omonima stilista e dal suo personale desiderio di realizzare un progetto nuovo, fatto da idee giovani e creative e, allo stesso tempo, saldato in solide radici tradizionali.

Tutto viene svelato chiaramente dagli abiti, cuciti su misura, nei quali emergono immediatamente la grande precisione sartoriale e lo stile particolare ed elegante.

abito sfilata moda

I nostri abiti

Ogni capo è creato per interpretare minuziosamente le idee estrose della stilista insieme a quelle di chi lo commissiona, con lo scopo ambizioso di dare vita ad un vero e proprio oggetto sartoriale, prezioso ed esclusivo.

Gli abiti sono curati nei minimi dettagli, dal taglio preciso e dalla linea sobria ma sempre con un tocco di originalità che si distingue da tutti gli altri.

L’Atelier, oltre ai classici servizi sartoriali di alta moda, è a disposizione della clientela anche per semplici riparazioni di abiti, sia per uomo che per donna.

Biografia di Sandra

Sandra, dopo aver superato la maturità artistica con il massimo dei voti, si laurea in scienze e tecnologie della moda, presso la facoltà di lettere di Palermo, dove svolge una tesi sul “Connubio tra abito e gioiello nella Sicilia barocca”, e realizza un abito che assume aspetti differenti a secondo di come si accosta al gioiello che ha la capacità di trasformarsi.

Frequenta un corso di specializzazione in stilismo e modellismo all'accademia del lusso di Palermo dove debutta in passerella con la mini collezione "Fashion end Picture" ispirata ai pittori del primo Novecento. Partecipa a diversi concorsi e fiere di moda, in cui si piazza tra i primi posti, vincendo anche il premio come miglior schizzo al concorso "Modalivemediterraneo" di Catania.

Nel 2009 decide dunque di aprire il proprio atelier per esprimersi in maniera libera e totale. Da circa sei anni il suo lavoro viene svolto con professionalità e passione, nella continua ricerca di assecondare una clientela sempre più esigente e consapevole del valore della sartoria e soprattutto dell'attività artigianale.

Come nasce un abito

Il capo, ideato e cucito in laboratorio, è considerato un vero e proprio oggetto di lusso, un gioiello rifinito sin nei minimi dettagli.

Il lavoro si distingue in due modalità differenti in base al fatto che si tratti di un abito su misura espressamente commissionato, oppure un abito creato interamente dall'ispirazione della stilista. In quest’ultimo caso la sua fantasia ha libero sfogo, lo stile sobrio ed elegante si contamina parzialmente dei gusti e delle mode correnti, mantenendo così la propria identità.

Nel primo caso, invece, la fase iniziale è sicuramente un colloquio approfondito con la cliente, per capirne desideri e aspettative, ma anche per osservarne la fisicità col fine di consigliare il taglio che più valorizza la figura e le forme anatomiche.

Si passa in seguito ad una serie di schizzi preparatori, prove di colore e scelta dei tessuti. Quest'ultima fase, qualora non ci sia il tessuto desiderato in atelier, può essere caratterizzata da una visione diretta di altre stoffe, da parte della cliente affiancata da sarta e stilista, direttamente nel negozio rifornitore, per avere una scelta ancora più vasta e dettagliata.

Avendo dunque stabilito il modello, si può passare alla costruzione dell'abito su carta, fase importantissima in quanto determina la sua struttura, e al taglio, per arrivare alla cosiddetta prima prova. Seguirà una seconda prova in cui l'abito sarà quasi del tutto ultimato.

Si giunge così alle rifiniture dell'abito, uno studio approfondito dei suoi dettagli e particolari più minuziosi. Alla consegna si avrà quindi qualcosa di raro ed esclusivo, un capo unico nel suo genere, prezioso nella qualità dei tessuti e di altissimo valore sartoriale.